placeholder
header

home | Archive | analysis | videos | data | weblog

placeholder
news in other languages:
placeholder
Editorials in English
fr
Editorials in Spanish
esp
Editorials in Italian
ita
Editorials in German
de

placeholder

Venezuela “Zambrano e’ stato crudelmente torturato”

Di Pilar Diaz, El Universal. Traduzione Barbara Bessone

Il rapporto del medico forense che si e’ realizzata sulla base dell’autopsia realizzata a Juan Carlos Zambrano, assassinato in Lagunilla Campo Turiaca “mostra crudelta’, ci causa orrore perche’ presenta cistifellea e pancreas scoppiati, testicoli bruciati. Inoltre fratture della clavicola, scapola e mandibola” ha denunciato William Barrientos, presidente della Commissione dei Diritti Umani del Consiglio Legislativo dello Stato Zulia.

L’autopsia ha anche determinato che nello stomaco di Carlos Zambrano c’erano resti di escrementi umani e di capelli; presentava bruciature nella schiena.

Inoltre la compagna di Zambrano, ha precisato Barrientos, che e’ minorenne, 17 anni, ci ha denunciato di essere stata violentata in varie occasioni, davanti a suo marito, dai funzionari della polizia militare che li tenevano in arresto”.

Cosi’ pure, Marcial Arguellez, amico di Zambrano, che era stato arrestato con la famiglia Zambrano, ha denunciato le torture alle quali lui e’ stato sottoposto. “gli hanno fatto mangiare capelli, ha insistito Barrientos, che avevano tagliato a loro stessi, e bere acqua sporca cosi’ come hanno messo loro pezzi di ghiaccio sulla schiena che puo’ ledere i terminali nervosi”. Barrientos ha anche denunciato che “ il fiscale Reina Trujillo mantiene confiscata la pallottola che ha ucciso Evangelina Carrio” ostacolando cosi’ le investigazioni.

Un caso che si raffredda

In realzione con il caso Zambrano, ha aggiunto che rappresentanti di diversi organismi di diritti umani che funzionano nel Zulia hanno dimostrato preoccupazione per l’evoluzione delle investigazioni.

“Il caso continua’freddo’ (bloccato), gli unici che hanno dichiarato fin’ora sono i soppravissuti e nessun’ altro, non si e’ ancora emessa una misura di protezione ai familiari dei giovani ed al resto degli aggrediti (Daysy Patricia Vásquez, Michael Zambrano y Marcial Alvarez, concubina, rispettivamente sorella e amico del giovane), inoltre alcuni vicini ci hanno informati che l’accampamento dove si sono effettuate le torture lo stanno traslocando poco a poco.”

Ha aggiunto” temiamo che nascondano le evidenze e cambino lo scenario iniziale dove si sono svolti i fatti, il capo del distaccamento e’ gia’ stato cambiato cosi’ pure parte del personale di truppa e del personale ufficiale. Non si e’ stabilita la possibilita’ di realizzare un giro di riconoscimento”

Rojas, che insieme a rappresentanti dell’Osservatorio dei Diritti Umani, sta seguendo il caso, ha detto che “ bisogna aggiungere che il fiscale, Eglee’ Puente, incaricata del caso, e’ andata in vacanza lo scorso lunedi, apparentemente perche’ le sue vacanze erano gia’ state programmate e che questo potrebbe comportare un’ ulteriore ritardo nelle indagini”.

Attualmente il caso e’ in mano al fiscale Luduvis Gonzales, finche’ si reincorporera’ Puente.



send this article to a friend >>
placeholder
Loading


Keep Vcrisis Online






top | printer friendly version | contact the webmaster J.B. | disclaimer
placeholder
placeholder