placeholder
header

home | Archive | analysis | videos | data | weblog

placeholder
news in other languages:
placeholder
Editorials in English
fr
Editorials in Spanish
esp
Editorials in Italian
ita
Editorials in German
de

placeholder

La Venezuela vera

Di Martia Luz FdC

19.02.05 | In questi giorni é stato presentato un nuovo gruppo politico condotto dall'Avv. Tulio Alvarez il quale dando prova di coraggio ha presentato la " FEDERAZIONE VERITÁ VENEZUELA " presentazione durante la quale annuncia le veritá piú scottanti e impellenti che stanno distruggendo la democrazia e la libertá nella nazione.

Forse il messaggio del Avv. Alvarez non é nuovo peró senza dubbio per giungere da un uomo, un conosciuto professionista in lotta aperta con il regime rivoluzionario dovrebbe far riflettere tutti coloro che negli anni passati hanno sacrificato parte di sé e del loro tempo per i valori fondamentali della ragione e della vita. La libertá.

Senza dubbio dall'Agosto del 2004, esattamente dalla notte nella quale furono annunciati i risultati del referendum presidenziale siamo immersi in una specie di limbo intellettuale. Pensandoci bene mi ricordano le code degli sfollati, sfuggiti da qualunque cosa, dalle propie case, dalle convinzioni personali, dalle persecuzioni politiche, dalla propria capacitá di reagire a qualunque avvenimento della vita.

Come gli sfollati o meglio come gli intellettualmente dannificati camminiamo con lo sguardo fisso al pavimento per non vedere quello e chi che ci circonda, con le spalle stanche, caricate di una sconfitta che non meritavamo, le braccia appese come stampelle senza la coscienza di essere condotti laggiú nell'angolo, esattamente dove voleva spingerci il nostro avversario.

In effetti ci hanno spinti sul porto di Dunkerque, ci hanno obbligati alla ritirata e adesso facciamo finta che nulla sia passato, che la battaglia politica, che i gridi, i feriti, i morti, le torture non siano mai successe. Che nulla sia avvenuto, il tutto é solo un ricordo nebbioso del quale vogliamo scappare a ogni costo.

L'avv.Tullio Alavarez, la giornalista Ibelice Pacheco, il Generale Francisco Huson, i commissari Lazaro Forero e Henry Vivas, e molti altri sono oggi in carcere o comunque imputati di delitti che molto hanno a che vedere con la libertá di opinione e sono giustamente coloro che marciando in prima fila chiamano di nuovo a raccolta, lanciano segnali che dovrebbero perlomeno farci riflettere.

Dove sono i professionisti, i tecnici, i medici, gli intellettuali, gli imprenditori, gli studenti tutti coloro che solo per aver costruito una nazione prospera sono oggi messi all'indice, burlati, condannati per aver realizzato i sogni di tutta una generazione ? Sia caso essere imprenditori é un delitto ? É un delitto utlizzare il proprio intelletto e la tenacitá del lavoro per raggiungere le mete alle quali molti di noi siamo giunti ?

In una cosa sicuramente l'avv. Alvarez ha ragione. La paura di perdere, il timore di essere inviati al mondo dei paria al quale appartengono tutti i cittadini che si ribellano, la comoditá di un futuro guidato anche se al porto della sconfitta ci ha reso intellettualmente inerti.

Che importa se il presidente della Corte Suprema é stato pensionato con circa 21 milioni di bolivares al mese pari a 12000 dollari cifra stratosferica per il venezuelano comune e che in piú sia stato nominato prossimo ambasciatore della rivoluzione presso la Santa Sede. Che importa se sono spariti nel fumo la magior parte dei fondi inviati dalla comunitá internazionale per soccorrere gli abitanti della regione Vargas dopo le terribili alluvioni di cinque anni fá. Che importa se il caso Anderson sia impantanato in una giostra di corruzzione.

Siamo quí ancora stupefatti dei risultati apparsi misteriosamente nella notte del 15 di Agosto e nel carosello di magliette rosse, circoli bolivariani missioni educative, sanitarie ecc non riusciamo che a pensare sul modo di salvarci e con noi il lavoro, l'impresa, l'affare, il contratto.

Se i militari inglesi ritirandosi dopo la carneficina di Dunkerque avessero pensato solo nelle loro vite oggi il mondo sarebbe tappezzato di svastiche cominciando per la Russia e la Cina. Lo ricordano questo i comunisti italiani ?

Avanti ! Dott. Alvarez, qualcuno ha sollevato di nuovo le bandiere, Avanti!



send this article to a friend >>
placeholder
Loading


Keep Vcrisis Online






top | printer friendly version | contact the webmaster J.B. | disclaimer
placeholder
placeholder